L’ Analisi del Comportamento Applicata (ABA) utilizza le tecniche e le procedure derivate dai principi della scienza del comportamento al fine di incrementare i comportamenti socialmente significativi e ridurre quelli problematici (Baer, Wolf, and Risley; 1968).

 

 

 

COS’E’ ABA?

 

ABA è l’acronimo per Applied Behavior Analysis, ovvero l’Analisi Applicata del Comportamento.

Si tratta di una scienza applicata che deriva dall’Analisi del Comportamento: la scienza che si occupa di studiare i processi di apprendimento di base.

L’ABA è, quindi, un approccio scientifico atto a scoprire quelle variabili ambientali che influenzano il comportamento umano, in particolare il comportamento sociale, e si avvale di strumenti e metodi finalizzati a sviluppare interventi efficaci e utili per la gestione della vita quotidiana.

 

CENNI STORICI

 

I domini del Comportamentismo sono essenzialmente tre:

1.Il Comportamentismo, ovvero la filosofia della scienza che ritiene che le cause del comportamento siano da ricercare nell’ambiente e non in eventi psicologici interni;

2.L’Experimental Analysis of Behavior (EAB), ovvero l’Analisi Sperimentale del Comportamento che studia ed identifica i principi del comportamento e le procedure basiche di cambiamento comportamentale in laboratorio, soprattutto mediante il lavoro sugli animali.  

L’ideatore di questa branca scientifica fu Burrhus Frederic Skinner (1904-1990), uno psicologo statunitense che intorno agli anni ’30 si interessò al comportamento umano e alle sue conseguenze in termini di rinforzi, punizioni ed estinzioni.

3.L’Applied Behavior Analysis (ABA), ovvero l’Analisi Applicata del Comportamento che applica i principi e le procedure dell’EAB agli esseri umani al fine di ottenere cambiamenti comportamentali socialmente significativi.

L’applicazione di strategie comportamentali per l’educazione di bambini affetti da autismo si deve, invece, al dott. Ivar Lovaas alla fine degli anni ‘60.

 

 

A COSA SERVE L’ABA?

 

I trattamenti ABA hanno la principale finalità di promuovere i comportamenti socialmente significativi, quali le abilità comunicative, sociali, relazionali, scolastiche ed adattive.

Contrariamente a quanto si crede, l’ABA non nasce come scienza applicata all’autismo, ma a moltissimi settori quali: l’ingegneria, l’economia, l’organizzazione dei servizi, la clinica e l’ambito evolutivo e didattico. Quindi è possibile intendere l’ABA come un ampio set di procedure e regole applicabili in una molteplicità di contesti.

 

Il rigore scientifico e metodologico hanno reso l’ABA una scienza potentissima che ha permesso, nel corso degli ultimi decenni, di essere considerata come tra i trattamenti gold standard per i Disturbi dello Spettro dell’Autismo e per altri Disturbi del Neurosviluppo.

In particolare, nel corso degli ultimi decenni, sono stati compiuti numerosi progressi mediante l’approccio Verbal Behavior (VB). Quest’ultimo si avvale di metodologie basate sui principi dell’ABA per insegnare tutte le abilità e, nello specifico, le competenze linguistiche ai bambini con autismo e disturbi correlati.

 

CHI SONO I PROFESSIONISTI DEL SETTORE?

 

I Programmi educativi ABA vengono generalmente implementati da psicologi o altri professionisti del settore educativo o sanitario che, dopo una specifica formazione, ottengono il titolo di Analisti del Comportamento.

Il loro compito è quello di incontrare i familiari dell’utente, spiegare le procedure di base dei trattamenti, raccogliere dati anamnestici e medici, effettuare specifiche valutazioni per individuare su quali aree intervenire e stilare piani educativi personalizzati (PEI) che saranno successivamente sviluppati da operatori adeguatamente formati in contesti domiciliari, scolastici o presso strutture dedicate.

 

CHI SONO GLI ANALISTI DEL COMPORTAMENTO CERTIFICATI?

 

Gli Analisti del Comportamento Certificati (BCBA ®) sono Analisti del Comportamento che, dopo un periodo di tirocinio supervisionato per un complessivo di 2000 ore, possono accedere ad un esame per essere inseriti all’interno del Behavior Analyst Certification Board® (BACB). “Il BACB è una società senza fini di lucro la cui missione è di sviluppare, promuovere e attuare un programma di certificazione internazionale volontario per i professionisti dell’analisi comportamentale” (Cooper, 2007). Attualmente, infatti, in Italia, la figura dell’Analista del Comportamento non è riconosciuta come una professione vera e propria, ma necessita di lauree preliminari per accedere a tale titolo.

Il BACB fornisce credenziali per professionisti a due livelli: il Board Certified Associate Behavior Analyst (BCaBA®), ovvero un’Assistente all’Analista del Comportamento che necessita di una laurea triennale prima di accedere ad un master specifico ABA di I livello e il Board Certified Behavior Analyst (BCBA®), ovvero l’Analista del Comportamento che deve possedere almeno una laurea specialistica prima di accedere ad un master ABA di II livello.

 

Fonti:

Cooper J.O, Heron T.E, Heward W.L, Applied Behavior Analysis II Ed., Upper Saddle River, NJ: Pearson; 2007.

Barbera M.L, Verbal Behavior Approach, Gocce nell’Oceano; 2017.